Covid, 11.000 fake news da inizio pandemia. Ecco le più comuni

Reputation Science ha analizzato 3,6 milioni di contenuti sui dispositivi medici (mascherine, tamponi, sierologici, saturimetri, respiratori), di cui 11mila sono risultate essere fake news.

Le tipologie di account che tendono a diffondere maggiormente fake news sono riconoscibili e sempre della stessa natura: complottista, negazionista o, purtroppo, professionisti, cioè siti medici che sfruttano la loro posizione di vantaggio per influenzare maggiormente gli utenti con teorie personali e/o non verificate.

L’articolo completo su Il Giorno:

Condividi questo articolo: